Fa il glutine di alimentazione del bambino presto tagliare il rischio di celiachia?

Gli esperti sanno che un bambino sviluppa quello che chiamano tolleranza orale a un antigene (una sostanza che produce anticorpi protettivi) all’inizio della vita. La malattia celiaca ”può essere visto come un fallimento di sviluppare la tolleranza orale al glutine, o una perdita successiva di questa tolleranza,” Ivarsson ha scritto nel suo rapporto.

Nel suo studio, i bambini nati nel gruppo più tardi, che sono stati introdotti agli alimenti contenenti glutine a 4 mesi, erano meno probabilità di sviluppare la malattia celiaca.

“Non possiamo dimostrare che c’è una finestra di opportunità” per sviluppare la tolleranza, Ivarsson ha detto, ma questa è una speculazione.

I risultati suggeriscono – ma non dimostrano – che introdurre gradualmente gli alimenti contenenti glutine in piccole quantità da 4 mesi di età, idealmente mentre l’allattamento al seno è in corso, può proteggere contro la malattia celiaca.

Perché dovrebbe allattare al seno? “Il latte materno ha dimostrato di promuovere i batteri sani nell’intestino”, ha detto Ivarsson.

Se le madri possono allattare al seno, dovrebbero, ha aggiunto. Tuttavia, la suscettibilità genetica gioca anche un ruolo, ha detto, così un bambino potrebbe ancora ottenere la malattia celiaca nonostante seguire le raccomandazioni di alimentazione.

Se un bambino mostra sintomi, ottenere un trattamento precoce, ha detto. I sintomi includono diarrea cronica o costipazione, crampi addominali e gas.

“Questo è in realtà ciò che abbiamo consigliato” per l’alimentazione, ha detto il dottor Peter Green, direttore del Celiac Disease Center presso la Columbia University Medical Center di New York City.

“Spesso ci viene chiesto da persone che stanno avendo un bambino e c’è la malattia celiaca nella loro famiglia, cosa potrebbero fare per ridurre il rischio del bambino ottenere la malattia celiaca? Ha detto Green. “Abbiamo effettivamente consigliato ai genitori di allattare al seno e introdurre un po ‘di glutine tra 4 e 6 mesi”. La raccomandazione si basa su altre ricerche che trovano anche questo approccio per essere efficace, ha aggiunto.

L’Accademia Americana di Pediatria non ha raccomandazioni ufficiali sulla riduzione del rischio di malattia celiaca, ma i suoi esperti dicono che il rischio di malattia celiaca è ridotto del 52 per cento nei bambini allattati al seno al momento dell’introduzione del glutine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *